Dietro a ogni opinione c’è un pensiero, anche se non necessariamente da condividere.

Cosa ti spinge a fare il lavoro che fai?

La possibilità di fare qualcosa di utile e di bello. Desiderio e curiosità.

Quali sono i comportamenti e le azioni che rendono visibile il tuo why?

L’ingaggio costante a cercare soluzioni efficaci ed efficienti per i committenti; il tentativo di lasciare le cose un pochino meglio di com’erano.

Immagina di essere uscito un attimo da una riunione. Cosa vorresti che gli altri dicessero di te e del tuo modo di affrontare il lavoro?

Se sono uscito un attimo mi aspetto che non perdano tempo a parlare di me. Al ristorante, dopo, mi piacerebbe dicessero che dietro a ogni opinione c’è un pensiero, anche se non necessariamente da condividere.